Artigianato “Mostra e Dimostra”

I LABORATORI DI ARTIGIANATO,

ALLESTITI AL CONVENTO DEI CARMELITANI,

SONO VISITABILI SU RICHIESTA

Per informazioni: 3338420834 – 3282012646

L’identità della cittadina di San Piero Patti si esprime anche attraverso le numerose produzioni artigianali. Il territorio, grazie alle risorse naturali in termini di pietra, legno e altre fonti da cui ricavare la materia prima per i lavori, è sempre stato di stimolo a questo genere di attività. Oltre ai materiali subito disponibili in natura con un semplice processo di trasformazione, è stato sempre diffuso l’allevamento del baco da seta e quello di ovini per la produzione della lana.

Antichi mestieri, tecniche di lavorazione e conoscenze sempre meno diffuse sono stati tramandati nel tempo e rivivono ancora oggi attraverso le mani di appassionati. Gli artigiani hanno ben saputo, tra l’altro, coniugare la tipicità delle produzioni a nuove tecniche e alle richieste di prodotti più adatti alla vita attuale.

Diverse botteghe artigianali, con un’ampia esposizione e un laboratorio dal vivo, possono essere ammirate al Convento dei Carmelitani, nell’ambito di “Mostra e Dimostra”.

TESSITURA – Paola Floramo

L’antico lavoro della tessitura, spiegato ai visitatori con l’uso di un telaio originale. Fibre naturali come il lino, la canapa, il cotone, la lana di pecora e di alpaca danno origine a lavori dal sapore antico come quelli realizzati dalle nostre nonne.

 

BACO DA SETA – Cinzia Svezia

Un tempo, i Nebrodi costituivano un’area di eccellenza per l’allevamento del baco da seta. Dalla produzione della seta derivavano tessuti preziosissimi e di grande qualità. Le suore del monastero benedettino di Santo Pietro, non più esistente, realizzarono molti lavori a tema sacro e paramenti coloratissimi e di grande bellezza, ancora oggi custoditi in parrocchia. Nel Settecento, secondo lo storico Vito Amico, in vaste porzioni del territorio crescevano piante di gelso, delle cui foglie si nutrono i bachi.

 

CESTAIO – Natale Stuppia

La creazione dei tradizionali panieri e cestini, dall’intreccio di olmo, salice bianco e canne. Si va da cestini piccolissimi di abbellimento fino a ceste grandi, usate ancora oggi in ambito agricolo o nelle case per tantissime necessità.

 

PIROGRAFIA E INTRECCIO – Alfio Perla

L’unione di due tecniche, la pirografia e l’intreccio di vimini, danno forma a lavori originali semplici e creativi. La pirografia è l’antica tecnica di scrittura con il fuoco e tantissimi sono i disegni e i veri e propri quadi che si possono realizzare.

 

STAGNAIO – Franco Scaffidi

L’arte di lavorare zinco, rame e altri metalli per realizzare lavori di qualsiasi tipo: mestoli, pentole, lumini e tantissimi altri oggetti di uso quotidiano. Un mestiere messo a dura prova dal sopravvento dell’industria.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: